Metrica: interrogazione
437 settenari (recitativo) in Il finto principe Venezia, Fenzo, 1749 
                      Estinto è forse
del nostro amor l’arcano). (Da sé)
                 Perché... Mi viene
                           Che sento?
Principessa vezzosa, (A Rosmira)
                 Perché in Sorrento
impugnate la spada. (Mette mano)
                          Io sono
              Non v’è più tempo.
                     Io non pavento
Venga la pellegrina. (Ad un servo)
i caratteri stessi, (Tira fuori la carta avuta da Lindora)
Olà, con sua licenza. (Paseggia con aria)
                                   Ecco
                     Questo ancora.
                            Non so.

Notice: Undefined index: metrica in /home/apostolo/domains/carlogoldoni.it/public_html/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8