Metrica: interrogazione
407 settenari (recitativo) in Arcifanfano re dei matti Venezia, Fenzo, 1750 
è questo, è questo solo (Accenna il cassettino)
                        Difidate!
Quand’è così tenete. (Gli dà il cassettino)
                          Che avete?
finché ve n’è godete. (Dà denari ai servi)
Se all’amor mio conforto, (A Garbata)
Pazzi, pazzi, venite. (Vengono due servi con bastoni)
Olà, chi siete voi? (Dà in furore contro Arcifanfano)
Aspettate un momento. (Va a prender lo scrigno)
                                Tenete
fingerò di dormire. (Siede e finge dormire)
Dunque il regno de’ pazzi (Alle guardie)
                Signor no.
                           Però,
tramuttarvi conviene. (Li dispone diversamente)

Notice: Undefined index: metrica in /home/apostolo/domains/carlogoldoni.it/public_html/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8