Metrica: interrogazione
35 tronchi in La favola de' tre gobbi Venezia, Fenzo, 1749  (recitativo) 
in ogn’angolo alfin della città
non si fa che parlar di mia beltà.
in oggi chi ha denaro in quantità
porta nel suo taschin la nobiltà. (Vien il marchese Parpagnacco)
(Se mi credi, minchion, la sbagli affé.
Voglio la borsa tua, non voglio te).
                       Ma poi... Non vuo’, non vuo’.
                             Via, via, lo prenderò...
parl’anch’io qualche volta co... così.
                             Sì sì, signora sì.
Se quest’altro sen vien saranno tre.
che s’accosta di molto alla beltà.
Ama... ma... ma... ma... ma... ma...
Sì sì sì sì sì sì sì sì sì sì.
                                             Pa... pa... pa...
Ma chi troppo pretende e xe ustinà
lo mandemo ben ben de là da Stra.
con madama gentil quanto potrò. (Parte)