Metrica: interrogazione
165 tronchi in La cameriera spiritosa Milano, Bianchi, 1766  (pezzi chiusi) 
quel pazzo taroccar. (S’incaminano)
La prego a perdonar. (S’accosta a Leandro)
di più non posso far). (Piano a Leandro)
andiamo a spasseggiar. (Parte col cavaliere che le dà il braccio)
che mi straccia in seno il cor. (Parte)
Ah voi siete un traditor. (Si leva la maschera)
cercando va. (Al cavaliere rimproverandolo)
quel dominò. (Si accosta a Lucrezia)
che si può far. (Al conte per sua difesa)
Leandro se ne sta. (Parla che tutti sentono)
Marianna eccola qua. (A Bertolina accennando Lucrezia)
mi vo’ lusingar. (Parte con Leandro)
                    Dite a me?
                 Che cos’è?