Metrica: interrogazione
154 tronchi in Buovo d'Antona Venezia, Fenzo, 1759  (pezzi chiusi) 
   Truì va là truì va là.
Truì va là truì va là. (Volendo far caminare il cavallo, lo batte con il bastone ed il cavallo tira de’ calzi contro Capoccio)
fuor d’Antona il suo rival.
   Passa qua, truì va là,
Maledetto, truì va là. (Parte, facendo col bastone andare innanzi il cavallo)
oh quante cose vi ho da contar!
presto i gattini partorirà. (Parte)
son costretta a venerar. (Parte)
per carità. (Si nascondono e le due pigliano il lavoro)
   Se n’è andato? (Aprindo un poco l’armadio)
                                 Andato egli è.
                     Così è.
con libertà. (Escono da’ loro nascondigli)
contro natura manca il poter. (Parte)
   Voglio dirlo a chi nol sa
«Presto, confessa». «Niente non so»,
«Tira la corda». «Confesserò».
«Tira la corda». «Ahi parlarò,
Aqua, biscotto, ferri e baston».
«Pensa ben quel ch’hai da far».
la cagion d’un nuovo amor. (Parte)
possiamo andar. (Parte con Striglia)
Crepa pur, se vuoi crepar. (Cavando la terra)
morto non è. (Suonando e cantando circondano Capoccio che si spaventa)
egli è nato a comandar. (Partono Buovo e Striglia, Capoccio e tutti i villani)
vuol comandar. (Le guardie abbassano l’armi)
d’un terribile guerrier. (Parte)