Metrica: interrogazione
448 settenari (recitativo) in L'amante cabala Venezia, Valvasense, 1736 
                                 Iersera
Za che più no ghe xe (Torna alla finestra)
                       Giusto quello...
Con il far tanti conti (Prende la borsa)
                               Addio. (Lilla parte)
(Che osservo! Filiberto (Torna di casa)
Olà, così si tratta?... (A Filiberto)
ma bisogna che tasa. (Piano a Cattina)
Senti, ti compatisco, (Piano a Cattina)
Oe putti dove seu? (Vengono due garzoni)
Oh che velen che provo! (S’immaschera e si ritira in fondo a sedere)
Zitto, che io son in maschera. (Piano a Lilla)
Fé presto, che xe tardi. (Forte ai gioveni)
(Con questi veneziani (Piano a Lilla)
tegnilo da una banda. (Giovine parte col drappo)
che quella forastiera (Piano a Cattina)
Non la finite ancora? (Piano a Filiberto)
Eh l'istoria va lunga. (A Filiberto)
Aspetteme, che vegno. (Piano a Cattina)
Sentì mo una parola. (Piano a Filiberto)
                 Delle so nozze.
                       Un poco.
            Che avete, signora?

Notice: Undefined index: metrica in /var/www/goldoni/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8