Metrica: interrogazione
18 dieresi in Il signor dottore Venezia, Fenzo, 1758  (recitativo) 
Io io lo servirò quando volete,
differenza fra noi. Alberto almeno
qualche cosa di grande è persuasa.
                                         Oh me felice
ch’è il più amabile uom di questo mondo.
Presto, che ora abbiamo? (Guarda l’orologio)
oimè non posso più! Ah sventurata... (Mostra svenire)
Non sa quel che so io). Non crederei,
                                     Sì, ad ogni costo
                   Fra voi e me.
                                             Dite davvero?
assassini tuo padre? Io io senz’altro