Metrica: interrogazione
498 settenari (recitativo) in La fiera di Sinigaglia Roma, Grossi, 1760 
                   Comandate.
vaga gentil padrona (A Giacinta)
Ehi! Sono ipotecate. (Piano a Griffo)
                            Cospetto!
Ehi dite al signor Prospero (Ad un giovane)
                          Mi spiace
Vado a cercar fortuna. (Inquieta)
Sentite. (Accostandosi a Giacinta)
                  Che comanda?
(Eccovi cinque scudi). (Glieli dà di nascosto)
                         Presto, presto.
                Segretamente,
                             Che dite?
(Siete giunto in buonora). (Piano ad Orazio)
(Scommetto che lo sciocco (Da sé)
                        Vi capisco
Ecco i miei magazzini. (Accenna i suoi magazzini)
Trasportate là dentro (Principia il trasporto)
Fate presto vi dico. (Ai facchini)
Piano, piano, fermate. (Ai facchini)
                    Non vorrei
Mezz’ora è già passata. (Guarda l’orologio)
I fogli ch’or vi mostro (Dandogli alcuni fogli)
Oh poverino me! (Si getta in terra per coprir lo scrigno)
                     Ma piano,
                Voi non avete
Prospero è mio consorte. (A Giacinta)

Notice: Undefined index: metrica in /home/apostolo/domains/carlogoldoni.it/public_html/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8