Metrica: interrogazione
110 ottonari in Il conte Caramella Venezia, Bettinelli, 1751 
fa noi tutti giubilar. (Partono i contadini vendemiatori)
quei bei lumi a vagheggiar. (Entra nel nascondiglio)
la tua fede ed il tuo amor. (Canta in tuono tetro, accompagnandosi col tamburo, indi parte)
                             Ve lo giuro.
                      Ve n’assicuro.
oh che gran semplicità); (Ognuno da sé)
(Chi mi crede è pazzo affé). (Partono)
   Si vedrà ch’è un ignorante,
da chi fede a lor prestò. (Torna nel nascondiglio)
Aspettate ch’ei verrà. (Si cela dietro una portiera)
   «Vieni, o cara...» il conte parla.
                          Sei crudele?

Notice: Undefined index: metrica in /home/apostolo/domains/carlogoldoni.it/public_html/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8