Metrica: interrogazione
35 decasillabi in Il viaggiatore ridicolo Venezia, Zatta, 1794 
che ha viaggiato e che l’uso lo sa,
   Questa cosa per or non mi piace.
quest’è l’uso che in tutti vedrà.
   Tutto il mondo l’approva e lo vede
quell’ardor che mi accende temprate,
che d’affetto il mio petto è ripien.
   Farfallette che il lume cercate,
che un inferno il mio interno contien.
   Imeneo ch’è fratello d’amore,

Notice: Undefined index: metrica in /home/apostolo/domains/carlogoldoni.it/public_html/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8