Metrica: interrogazione
157 ottonari in Il mondo della luna Venezia, Fenzo, 1750 
oh che gran felicità! (Torna nella specula)
oh che gusto che mi dà. (Torna nella specula)
                        Volo anch’io.
Addio mondo, mondo addio. (Escono Clarice e Lisetta)
                        Oh che fortuna!
                         Cara luna,
vengo, vengo, vengo a te. (S’adormenta)
Presto, presto tornerò. (Partono)
Siete pazzi in verità. (Sale nel suo carro e parte col seguito)
                     Non me ne fido.
                        Io me ne rido.
                             Oh crudeltà.
e si lascia corbellar. (Parte servita da Ecclitico)
ma né l’un né l’altra intende
   Qua la mano, qua la mano. (A Flaminia ed Ernesto)
   Qua la mano, qua la mano. (Ad Ecclitico e Clarice)
ma tu sei che m’ha tradito, (Ad Ecclitico)

Notice: Undefined index: metrica in /home/apostolo/domains/carlogoldoni.it/public_html/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8