Metrica: interrogazione
101 settenari (pezzi chiusi) in La diavolessa Venezia, Geremia, 1755 
   Se con quell’occhio moro
di quel che aver si può. (Parte)
che gh’ha un bell’esterior;
Sì brutta non sarà. (Escono Dorina e Giannino travestiti)
e non lo vedrò più. (Mentre Giannino canta ciò con mestizia, Dorina l’ascolta un poco e poi bel bello s’allontana e va a sedere sopra un’altra sedia)
e non la vedrò oimè. (Giannino sentendo che Dorina si lamenta s’alza, s’accosta ed ella seguita. Egli poi si allontana un poco; ed ella s’alza e si vanno bel bello accostando)
che qui da noi si fa. (Si toccano la mano)
Vien qua, bell’idol mio. (A Ghiandina)

Notice: Undefined index: metrica in /home/apostolo/domains/carlogoldoni.it/public_html/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8