Metrica: interrogazione
129 settenari (pezzi chiusi) in Lo speziale Venezia, Fenzo, 1754 
   Per quel che ha mal di stomaco
per quel che ha il corpo stitico
presto portate qua. (Ad un giovane)
   Di questo quantum sufficit,
e quel che ha mal di stomaco
e quel che ha il corpo stitico
le viscere anderà. (Parte)
   Come in distanza il foco
   Col cuor ardito e forte
   Sempronio è andato via. (S’alza e s’accosta)
Zitto, Sempronio vien. (Tornano al lor lavoro)
   Per scioglier questo passo
   Con destra ardita e forte
   La fé, gli affetti miei
   È un non so che l’amor
   Li faccio dire: «Ahi».
e non mi faccio star. (Parte)
   Deh per pietà, mia cara,
   Ed io che tanto ho fatto

Notice: Undefined index: metrica in /home/apostolo/domains/carlogoldoni.it/public_html/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8