Metrica: interrogazione
16 quinari doppi in L'amore artigiano Venezia, Fenzo, 1761 
   Pover padroni, mastri dolenti!
Tristi garzoni, ladri o insolenti!
Chi ci schernisce, chi ci tradisce,
Qua quelle scarpe brutto sguaiato. (Mangiando viene il garzone colle scarpe richieste)
   Giorni stentati da noi si mena,
siam mal pagati, siam strappazzati
fa’ il tuo dovere, va’ a lavorar. (Parte colle scarpe ed il garzone si ritira in bottega)
   Oh benedetto quel bel visino,
Che bei balletti, che bei scherzetti,
Non vedo l’ora, non posso star. (Parte)

Notice: Undefined index: metrica in /home/apostolo/domains/carlogoldoni.it/public_html/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8