Metrica: interrogazione
38 decasillabi in Amore in caricatura Venezia, Fenzo, 1761 
   Vi presento madam di Cracché
Ah che viva, che viva l’amor.
   Vi presento madama vezzosa
questa fresca freschissima rosa
che somiglia a quel tenero cor.
Ah che viva, che viva l’amor.
   Vi presento un giacinto novello.
   Questi fiori sì belli, sì rari,
sì signori, da voi mi son cari,
gli aggradisco, gli accetto di cor.
   Dalla reggia di Pafo e di Gnido
fra quest’ombre la pace del cor.
   Per servirvi madam di Cracché
vorrei darvi il mio core in un tè.
Basta sol che la vostra dolcezza
l’amarezza gli voglia temprar.
dal contento mi sento disfar. (Parte)
   Alla festa, alla festa, alla danza,
   Compatisca chi vede e chi sente
se stavolta c’è entrato il demonio,
se sul fine non v’è il matrimonio,
   Alla festa, alla festa, alla danza,

Notice: Undefined index: metrica in /home/apostolo/domains/carlogoldoni.it/public_html/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8