Metrica: interrogazione
19 decasillabi in La diavolessa Venezia, Geremia, 1755 
   Una donna che apprezza il decoro
potrà farvi felice e contento,
che l’argento col tempo sen va.
Ma l’amore nel core si sta. (Parte)
   Si distingue dal nobile il vile
anch’in questo, mio caro signor.
non si lascia avvilir dall’amor.
Il villano, che sempre sta lì,
«Vieni qua, passa là, non ti vo’.
Vien di su, va’ di giù, ti darò».
   Ma alla donna che sempre non va
«Perdonate... Vorrei... Compatite...
Fate grazia... Venir... favorite...».
E la donna fa il proprio dovere
con piacere ma con nobiltà. (Parte)

Notice: Undefined index: metrica in /home/apostolo/domains/carlogoldoni.it/public_html/library/opera/controllers/Metrica/queryAction.php on line 8