Arcifanfano re dei matti, Venezia, Fenzo, 1750

Vignetta Frontespizio
 SCENA II
 
 Madama GLORIOSA e detto
 
 Gloriosa
 Ecco lo sprezzator di mia bellezza.
 Malgoverno
 Madama, vi son schiavo.
 Gloriosa
 In man che cosa avete?
 Malgoverno
 Un tesor, se il volete;
955ma voi non vi degnate;
 ma voi l'oro e l'argento ricusate.
 Gloriosa
 Lo prenderò con patto
 che dite ch'io son bella fra le belle.
 Malgoverno
 Splendete come il sol tra tante stelle.
 Gloriosa
960Ora contenta io sono.
 Malgoverno
 Prendetelo, mia cara, io ve lo dono. (Le dà lo scrigno e parte)