Arcifanfano re dei matti, Venezia, Fenzo, 1750

Vignetta Frontespizio
 SCENA PRIMA
 
 Campagna corta.
 
 SORDIDONE collo scrigno ed un badile, poi MALGOVERNO
 
 Sordidone
 
    Terra, terra, madre terra,
940prendi, prendi, serra, serra
 il mio scrigno ed il mio cor. (Cantando cava una fossa in cui seppelisce lo scrigno, poi copre con la terra. Malgoverno in disparte osserva)
 
 Ora questi bricconi
 non mi rubberan più l'argento e l'oro.
 Ho nascosto, ho nascosto il mio tesoro. (Parte)
 Malgoverno
 
945   Terra, terra, madre terra,
 lascia, lascia, a me disserra
 questo scrigno ch'è il mio cor. (Cava la terra, leva il tesoro e lo prende)
 
 O povere monete
 condannate in prigion, che avete fatto?
950Sepellir il denaro? Oh che gran matto!