Arcifanfano re dei matti, Venezia, Fenzo, 1750

Vignetta Frontespizio
 SCENA IV
 
 FURIBONDO colla spada incalzando alcuni pazzi; poi ARCIFANFANO con un nerbo di bove
 
 Furibondo
 
    Canagliaccia, vuo' ammazzarvi,
 voglio tutti trucidarvi.
460Para, mena, tira, ah.
 
 Arcifanfano
 
 Alto, alto, altolà. (Dà una nerbata a Furibondo)
 
 Furibondo
 Grazie a vostra maestà.
 Arcifanfano
                                             Lo conoscete? (Gli mostra il nerbo)
 Furibondo
 Sì signor, lo conosco.
 Arcifanfano
 E ben, come si appella?
 Furibondo
                                              Al mio paese
465questi nerbi gentili e sì ben fatti
 si sogliono chiamar castigamatti. (Parte)
 Arcifanfano
 Per castigar i pazzi più bricconi
 queste son le mie spade e i miei cannoni.