Il negligente, Brunswick, 1760

 SCENA PRIMA
 
 Camera.
 
 LISAURA e DORINDO
 
 LISAURA
875Sì, mio caro Dorindo, eccovi il foglio.
 Il padre, che di me non ha sospetto,
 ieri l'ha sottoscritto e non l'ha letto.
 DORINDO
 Oh quanto di ciò godo! (Prende il foglio)
 Vedrete oggi, mia cara,
880quant'opportuno a noi sia questo foglio.
 E vedrà ser Imbroglio
 e ser Cornelio e il conte, ch'è un baggiano,
 che la biscia ha beccato il ciarlatano.
 LISAURA
 Ma quando sarà il giorno
885che potrò senza tema
 dir: «Dorindo sei mio»?
 DORINDO
 Nulla di più desio;
 oggi, se mi seconda amica sorte,
 spero di divenir a voi consorte.
 LISAURA
890Lo voglia il ciel.
 DORINDO
                               Vedrete
 qual sia l'affetto mio.
 Oggi ci vederem, Lisaura, addio. (Parte)