Il negligente, Brunswick, 1760

 SCENA PRIMA
 
 Camera in casa di Filiberto.
 
 FILIBERTO e LISAURA
 
 FILIBERTO
 Possibile che un giorno
 non possa star senza pensare a niente?
 Con questo tutto il dì rompersi il capo,
 figlia troppo crudele,
5mi farete morir; voi lo sapete,
 io bramo la mia pace,
 faticare, pensar, m'anoia e spiace.
 LISAURA
 Ah caro padre, come mai potete
 goder la vostra pace
10con una lite intorno
 che se noi la perdiamo
 miserabili affatto oggi restiamo?
 FILIBERTO
 E ci ho da pensar io?
 Vi pensa il mio causidico,
15egli sa il suo mestiere;
 io lo pago e non voglio altro pensiere.
 LISAURA
 Quant'è che a ritrovarlo non andate?
 FILIBERTO
 Stamattina v'andai.
 LISAURA
                                       Lodato il cielo.
 Gli parlaste? Che ha detto?
 FILIBERTO
20Era uscito di casa.
 LISAURA
 Non la finite mai d'uscir da letto.
 Mai ben le cose vostre andar non ponno.
 FILIBERTO
 Oh che dolce dormir quando s'ha sonno!
 LISAURA
 Ho a dirvi un'altra cosa.
 FILIBERTO
25Oimè! Non m'annoiate.
 LISAURA
 Un'altra cosa sola,
 se mi date licenza,
 vi dico e me ne vado.
 FILIBERTO
                                         Oh che pazienza!
 LISAURA
 Io cresco nell'età. Son figlia sola.
30Voi siete un po' avvanzato
 ed ancor non pensate a darmi stato.
 FILIBERTO
 Oh ci è tempo, ci è tempo,
 ci penseremo.
 LISAURA
                             (A far lo stato mio,
 se non ci pensa lui, ci penso io). (Parte)