La finta semplice, Venezia, Fenzo, 1764

Vignetta Frontespizio
 SCENA PRIMA
 
 Giardino con un viale d’alberi che si stende dalla pianura sopra d’una eminenza, dove termina nella facciata d’un palazzino da campagna.
 
 GIACINTA, NINETTA, FRACASSO e SIMONE
 
 tutti
 
    Bella cosa è far l'amore!
 Bello è assai degl'anni il fiore!
 Bella è più la libertà!
 
 Giacinta
 
    Ma un momento così bello
5forse più non tornerà.
 
 Fracasso
 
    Son soldato e a far duello
 guai se alcun mi sforzerà.
 
 Ninetta
 
    Bravo questo e bravo quello
 ma nissun ne sposerà.
 
 Simone
 
10   La tua testa è un molinello;
 questo sol temer mi fa.
 
 tutti
 
    Bella cosa è far l'amore!
 Bello è assai degl'anni il fiore!
 Bella è più la libertà!
 
 Giacinta
15Ritiriamoci amico
 che temo esser sorpresa
 da' miei fratelli sì bizzari e strani.
 Ninetta
 Addio Simone e ci vedrem domani.
 Fracasso
 Ma cospetto di Bacco
20son pur due mesi adesso
 che in casa vostra abbiam stanza e quartiero.
 E tuttavia si teme,
 se siam trovati due momenti insieme.
 Giacinta
 Sapete pur chi sono
25i due fratelli miei!
 Ninetta
                                     Sono due pazzi,
 due storni, due merlotti,
 due gran caricature.
 Fracasso
 Che importa a me? Sian pure,
 io li farò tremare. Alfin si tratta
30di farvi sposa mia.
 Simone
                                     Si tratta alfine
 che possa anch'io sposar questa ragazza.
 Giacinta
 Guai se lo sa il maggiore; egli ne amazza.
 Fracasso
 L'ammazzaremo lui.
 Simone
 Li sforzeremo a queste nozze entrambi.
 Ninetta
35Oh non fate gli strambi,
 che per far queste nozze
 non val bravura e furberia ci vuole.
 Fracasso
 Come sarebbe a dir?
 Ninetta
                                         Sarebbe a dire
 che l'un de' miei padroni,
40perché fu maltrattato
 da sua cognata un tempo e l'altro poi
 per timore del primo, or son del pari
 nemici delle donne.
 Simone
                                       Oh che somari!
 Fracasso
 Dunque, che vuoi tu fare?
 Ninetta
45Vo' farli innamorare.
 Fracasso
 Di chi?
 Simone
                 Di qualche vecchia
 che sappia far la bella?
 Ninetta
 Non aspettate voi vostra sorella?
 Fracasso
 Ariverà a momenti.
 Ninetta
50Fate che parli meco
 più presto che potete,
 fate che voglia anch'ella
 regolarsi a mio modo e non temete
 che noi ci sposerem quando volete.
 Fracasso
55Quando non vuoi che questo,
 io farò tutto e presto. Olà, Simone
 all'osteria vicina
 smontar dee mia sorella. Ivi l'aspetta,
 va' ad avvisar Ninetta
60subito che sia giunta e sia tua cura
 che le possa parlar senza paura.
 Simone
 Benissimo, signore,
 ma quando avran parlato
 queste due volpi insieme
65io dubito di pioggia e di tempesta
 e tutti ne diran: «Guarda la testa».
 
    Troppa briga a prender moglie,
 troppa briga in verità.
 Non è cosa da soldato
70che la vuole a buon mercato
 o di meno ancor ne fa.
 
    Son le donne belle e buone
 ma se tanto han da costar,
 per un sol mazzo di carte,
75per un fiasco di buon vino,
 per due pippe di tabacco
 ve le do tutte in un sacco.
 Né mi vo' più maritar. (Parte)