Il povero superbo, Venezia, Fenzo, 1755

Assente nell'edizione Zatta Frontespizio
 SCENA XV
 
 SCROCCA e detti
 
 Scrocca
 Sia ringraziato il cielo;
 trovato ho vosustrissima. (Al cavaliere)
 Padrona colendissima. (A madama)
 Ragazza gentilissima. (A Lisetta)
 Lisetta
1035Bella caricatura sguaiatissima.
 Scrocca
 Una parola in grazia. (Al cavaliere)
 Cavaliere
 Tu mi vieni a seccare.
 Scrocca
 (Oggi signor non v'è da desinare).
 Cavaliere
 (Io resto a pranzo con Pancrazio mio).
 Scrocca
1040(Se ci restate voi, ci resto anch'io).
 Cavaliere
 E quando viene? Un'ora
 è doppo il mezzodì.
 (Dalla fame languisco).
 Lisetta
                                             Eccolo qui.