Il povero superbo, Venezia, Fenzo, 1755

Assente nell'edizione Zatta Frontespizio
 SCENA XIV
 
 MADAMA sola
 
 Madama
 Con che delicatezza
320m'ha detto i fatti suoi. Questo mi basta,
 or convien con giudicio
 usar ogni artifizio,
 acciò quel scimunito
 diventi a suo dispetto mio marito.
325Un uomo smemoriato
 a una moglie sagace
 è un buon medicamento
 quando lo sa girare a suo talento.
 
    Se siamo fanciulle
330abbiamo cento occhi
 perché non ci tocchi
 ardito amator.
 
    Se vedove siamo
 cent'occhi troviamo
335disposti a osservare
 gl'affetti del cuor.
 
    Ma questa ricetta
 è sempre perfetta,
 legarsi ad un vecchio
340già stanco d'amor.
 
    A letto va presto,
 ne sorte ben tardi
 e lascia frattanto
 a noi libertà.
 
345   D'un vecchio legame
 piacere più bello
 inver non si dà.