La scuola moderna o sia La maestra di buon gusto, Venezia, Fenzo, 1748

Vignetta Frontespizio
 SCENA II
 
 ROSMIRA ed ERGASTO
 
 Rosmira
1090Ergasto che vi par? Può ritrovarsi
 debolezza maggior?
 Ergasto
                                       Non vi stupite,
 la maggior parte delle donne ha questo
 vergognoso difetto. Allor che in esse
 passò la fresca età né più soccorso
1095hanno dalla bellezza,
 si pongono a tacciar d'insipidezza
 le giovanette e in pregio
 pretendono d'avanzarle
 affettando di spirito presenza
1100che in fondo altro non è che maldicenza.
 Rosmira
 Detesto un tal costume e lo compiango
 nella mia zia. Ma udiste?
 Non vuol farci felici
 sinché marito ella non trova.
 Ergasto
                                                      Io voglio,
1105o Rosmira, sperar che di Belfiore
 il genio la vedrete
 tosto impegnar, ond'ei la prenda in moglie.
 Egli a tutte s'addatta e facilmente
 ella i suoi anni soffrirà.
 Rosmira
                                             Si mostri
1110favorevole il cielo a' desir nostri.
 
    Già torna la pace,
 mi lascia il timore;
 l'amante mio core
 contento sarà.
 
1115   Vicina al suo bene
 non teme quest'alma;
 ma pace, ma calma
 godere saprà.