La bella verità, Bologna, Sassi, 1762

Vignetta Frontespizio
 SCENA XI
 
 LORANO e TOLOMEO
 
 Lorano
 Che è signor Tolomeo
1215che vi veggio turbato?
 Tolomeo
 Sono un poco agitato
 perché la nostra prima donna seria
 è chiamata a Palermo. Civilmente
 me l'ha fatto avvisar. Mi chiede in grazia
1220ch'io la lasci partir. Non è possibile
 ch'io lo possi accordare e non vorrei
 ch'ella se ne lagnasse
 e per dispetto e di mal cuor restasse.
 Lorano
 No no, non dubitate,
1225è buona e mansueta
 e la sua genitrice è assai discreta
 e poi se la spronasse
 l'interesse a partire ovver l'onore,
 fate che il protettore,
1230che ha saputo far forza ai voleri miei,
 le stesse buone grazie usi con lei.
 Tolomeo
 Basta, m'ingegnerò! Più che la forza
 mi piace in casi tali
 usar la cortesia,
1235perché ognuno di me contento sia.
 Lorano
 Veramente voi siete
 il fior degl'impresari. Galantuomo,
 puntuale, civil, discreto, umano,
 facile a far piacer. Sovviemmi ancora
1240della vostra amicizia
 qual effetto n'ebbi io tre anni or sono,
 solo per vostro dono
 da un impegno fatal molesto alquanto
 ebbi d'uscir felicemente il vanto.
 Tolomeo
1245Non parliamo di ciò. Ditemi in grazia,
 si va innanzi col libro?
 Lorano
                                            Veramente
 nulla ho fatto di più, poiché ci trovo
 delle difficoltà.
 Tolomeo
 Ma spicciatevi omai per carità.
 Lorano
1250Contro al solito mio, par questa volta
 ch'io fatichi a compor. Non so se venga
 dalla poca salute oppur derivi
 dal sterile argomento
 che a trattar cominciai...
 Tolomeo
                                               Per dir il vero
1255quell'argomento non mi piacque un zero.
 Lorano
 Lo sentiste?
 Tolomeo
                         L'intesi
 fra il sonno e la vigilia e poi narrato
 dalle donne mi fu. Che mai volete
 inventar, ricavare e poter dire
1260da un teatro novel che s'ha d'aprire?
 Lorano
 Da ogni scarso argomento
 può l'ingegno cavar dramma, facondo
 d'intreccio e novità.
 Tolomeo
                                       Ma questa volta
 vi prego in grazia mia
1265l'argomento cambiar per cortesia.
 Lorano
 Vi servirò.
 Tolomeo
                       Ma quando?
 Lorano
                                                Un po' di tempo
 datemi da pensar.
 Tolomeo
                                    Vi lascio solo.
 Torno da qui a mezz'ora e son sicuro,
 se davver ci pensate un sol momento,
1270che lesto al mio ritorno è l'argomento.
 Lorano
 Sì facil non è sempre...
 Tolomeo
                                            Eh via, che serve?
 Quando che voi vogliate
 per far le cose in fretta
 avete una testaccia maledetta.
 
1275   Vedeste in sul terreno
 cader le pioggie estive
 e tosto in un baleno
 le rane belle e vive
 e nascere e saltar?
 
1280   Tal nella vostra testa
 d'Apollo la tempesta
 fa nascere in momenti
 le scene e gli argomenti
 delli ranocchi al par. (Parte)