La donna di governo, Roma, Puccinelli, 1761

Vignetta Frontespizio
 SCENA IV
 
 CORALLINA, poi FABRIZIO
 
 Corallina
 Contentezza di cuore
 è pur bella cosa! In allegria
 vo' passarmela anch'io la parte mia.
 Fabrizio
745Oh oh, corpo di Bacco!
 Un'altra novità. (Con sdegno)
 Sempre fuori di casa. Ove si va?
 Corallina
 Vado dove mi pare.
 Fabrizio
                                       Impertinente!
 Si risponde così?
 Corallina
                                  Così rispondo.
 Fabrizio
750Presto. Poffar il mondo!
 Presto in casa vi dico e vo' sapere
 quando siete sortita e come fu... (Con sdegno)
 Corallina
 In casa vostra non ci vengo più.
 Fabrizio
 Perché? Che cos'è stato? (Con passione)
 Corallina
755Perché siete un rabbioso indiavolato.
 Fabrizio
 Ma vedo certe cose...
 che mi fan delirar.
 Corallina
                                     Siete una bestia,
 non vi posso soffrir.
 Fabrizio
                                       Come! Una bestia? (Con sdegno)
 Corallina
 Vi riscaldate e non si sa il perché.
760Se sono qui, ci son per voi.
 Fabrizio
                                                   Per me? (Placato)
 Corallina
 Alla vostra nipote
 penso di dar marito,
 mi han proposto il partito
 di un certo ser Agapito del Sole,
765vecchio con dei denari in quantità,
 che bisogno non ha di dote alcuna
 e sarebbe per essa una fortuna.
 Fabrizio
 Brava la mia ragazza;
 andate, procurate,
770non lasciamo fuggir...
 Corallina
                                          Non mi seccate.
 Io non ci penso più.
 Fabrizio
                                       Via Corallina,
 siate meco bonina. (Avvicinandosi)
 Corallina
                                      Andate via.
 Ogni momento ci troviamo a queste.
 Fabrizio
 Vi domando perdon.
 Corallina
                                         Siete una peste.
 Fabrizio
775È ver.
 Corallina
               Non ho veduto
 un animal più fiero.
 Siete una bestia.
 Fabrizio
                                  È vero.
 Corallina
 Un uom senza ragione.
 Fabrizio
 Pazienza. (Fremendo dentro di sé)
 Corallina
                      Un borbottone
780che non si accheta mai.
 Fabrizio
 Uh maledetto sia quando parlai.
 Son così di natura;
 ma lo sapete quanto ben vi voglio.
 Corallina
 Non parla chi vuol ben con tanto orgoglio.
 Fabrizio
785Dite ben, compatitemi.
 Via, non lo farò più.
 Corallina
                                       Mel promettete?
 Fabrizio
 Sarò tanto bonin. Sì lo vedrete.
 Corallina
 Se vi chiedo una grazia,
 mi direte di no?
 Fabrizio
                                 Che modo è questo
790di parlare con me? Ne dubitate? (Va in collera)
 Ora tarroccherei... No, perdonate. (Si cangia)
 Corallina
 (Non si può trattener). Dirò, signore,
 la povera Lindora
 col povero marito
795non han casa né letto.
 Li vorrei ricovrar nel vostro tetto.
 Fabrizio
 E chi è la padrona?
 Corallina
                                      Non ardisco.
 Fabrizio
 Non mi fate arrabbiar.
 Corallina
                                            Vi contentate?
 Fabrizio
 Non vi ho detto di sì? (Con sdegno amoroso)
 Corallina
                                           Non vi scaldate.
 Fabrizio
800Mi scaldo per amor.
 Corallina
                                       (Bella maniera!)
 Fabrizio
 Venghino innanzi sera.
 Date loro l'alloggio e da mangiare
 tutto quel che volete. Oh questa è buona!
 E chi è la padrona? (Dolcemente)
 Corallina
                                       Vi ringrazio.
 Fabrizio
805Di questi complimenti io ne son sazio.
 Corallina, vedete (Con caldo)
 di maritar mia nipote,
 fatelo presto e poi...
 Corallina
                                       Cosa vuol dir?
 Fabrizio
 Voglio dar stato a voi.
 Corallina
810A me?
 Fabrizio
                Sì, a voi, carina.
 Alla mia Corallina
 vo' trovar per marito un soggettone.
 Corallina
 Ah lasciare non voglio il mio padrone.
 Fabrizio
 (Benedetta!) Davver?
 Corallina
                                           Sì, padron mio.
 Fabrizio
815Ah morirei se ti lasciassi anch'io.
 Corallina
 Dunque, che cosa dite
 di volermi accasar?
 Fabrizio
                                      Ah voi dovreste
 capir la mia intenzione.
 Corallina
                                              Veramente
 io non ho una gran mente.
820Capir non so chi non si sa spiegare.
 Fabrizio
 Vorrei farmi capir senza parlare.
 
    Per esempio, s'io dicessi:
 «Corallina, io ti vo' bene»,
 che diresti? Quel risetto
825par che dica: «Ne ho piacer».
 
    Se dicessi, per esempio:
 «Per te, cara, vivo in pene»,
 che faresti? Quell'occhietto
 mi risponde: «Oh che goder!»
 
830   E per esempio, se la manina
 da Corallina volessi aver?
 Corpo di Bacco! Non mi rispondi?
 Oh cospettone! Tu ti confondi?
 Se mi disprezzi... Se vedo questa...
835Meni la testa? Cosa ti par? (Si placa)
 
    Sì, mia caretta, sì graziosetta,
 tu mi vuoi bene; voglio sperar. (Parte)