Filosofia ed amore, Venezia, Fenzo, 1760

Vignetta Frontespizio
 SCENA V
 
 RAPA e dette
 
 Rapa
 Oh signora il padrone
880vi cerca e vi domanda. (A Menalippe)
 Menalippe
                                             (Vo' provare
 se costei veramente
 qual si finge è innocente, o se Leonzio
 le sta nel cor).
 Rapa
                             Signora,
 il padrone vi aspetta.
 Menalippe
                                         Aspetti pure;
885anch'egli mi vedrà
 quando a me parerà. (Tu dimmi intanto,
 prenderesti una sposa?) (A Rapa)
 Rapa
                                                (E perché no?) (A Menalippe)
 Menalippe
 (Se Merlina ti piace, io te la do).
 Rapa
 (Convien prima saper s'io piaccio a lei).
 Menalippe
890(Ella deve obbedire ai cenni miei.
 Pochi momenti aspetta). (A Rapa)
 Rapa
 (Di Corina così farei vendetta). (Da sé)
 Menalippe
 Dimmi tu, s'io ti dessi uno sposino
 accettarlo vorresti? (A Merlina)
 Merlina
                                       (Ora non so
895se risponder degg'io di sì o di no). (Da sé)
 Menalippe
 Dimmi, lo prenderesti?
 Merlina
                                              Non saprei.
 Gnora no, gnora sì, come vuol lei.
 Menalippe
 Rapa ti piace?
 Merlina
                             Ed or cosa ho da dire?
 Menalippe
 Hai da dir che ti piace,
900che Rapa non è brutto e quando ancora
 orrido fosse, obbediente al cenno
 dar gli devi la mano in questo dì.
 Rispondi, lo farai?
 Merlina
                                     Dirò di sì.
 Menalippe
 Senti? Puoi star sicuro;
905l'ha detto in faccia mia. (A Rapa)
 Rapa
                                              Son contentissimo.
 Menalippe
 E queste nozze si han da far prestissimo.
 Merlina
 Ma io...
 Menalippe
                 Sei fortunata.
 Almeno accompagnata
 da un giovine sarai;
910ma io col vecchio ho da passar dei guai. (Parte)