Il conte Chicchera, Milano, Montano, 1759

Assente nell'edizione Zatta Frontespizio
 SCENA XI
 
 CAVALLINA sola
 
 Cavallina
 Stimo più cento volte
 il buon cor di Mantecca ed il suo volto
 che l'inutile amor di questo stolto.
375Con tutte fa il grazioso,
 con niuna il generoso e per noi donne
 vi vuole a innamorarci
 una di queste due. O che l'amante
 sia liberale, e stitico non sia,
380o ci sforzi ad amar per simpatia.
 
    Ci vince talora
 un bel regaletto.
 Talor c'innamora
 un vago visetto.
385Chi ha forza maggiore
 di questi non so.
 
    M'alletta, mi piace
 l'amante vezzoso
 ma un cuor generoso
390sprezzare non vuo'. (Parte)