Il signor dottore, Venezia, Fenzo, 1758

Vignetta Frontespizio
 SCENA XI
 
 BELTRAME con alcuni strumenti rusticali, fermando BERNARDINO e conducendolo per mano
 
 Beltrame
 Qua qua signor dottore,
1415a un uom del suo valore
 la laurea dottoral che gli si aspetta
 è la zappa, il badile e la vanghetta... (Gli presenta tutti questi strumenti rusticali)
 Bernardino
 Oh non v'incomodate.
 Invece della laurea dottorale,
1420ho pigliato l'allor matrimoniale,
 ecco qui la Rosina,
 ella è mia moglie alfin.
 Beltrame
                                            Va' disgraziato,
 nella birbanteria sei dottorato.
 
 tutti
 
    Il dio degli amori
1425fa presto dottori
 chi studia quel libro
 che fa innamorar.
 
 Fabrizio
 
    Anch'io l'ho studiato
 e mi ho innamorato
1430e vo', se mi vuole,
 Pasquina sposar.
 
 Pasquina
 
    Per me son contenta
 Fabrizio sposar.
 
 Beltrame
 
    Io torno messere.
1435Io torno fattore.
 Lavori il dottore
 se vuole mangiar.
 
 tutti
 
    Di già l'impostura
 non regna, non dura,
1440che alfine l'inganno
 si suol scorbacchiar.
 
 Fine del dramma