Statira, Venezia, Rossetti, 1742

Assente nell'edizione Zatta Frontespizio
 SCENA XI
 
 Luogo antichissimo della regia lavorato a grottesco ove sono artificiosamente lavorati vari mausolei degli eroi di varie nazioni. Fra questi nel mezzo evvi il magnifico mausoleo di Ciro. Questa scena si dovrà cambiare, come sarà detto in appresso.
 
 ARIARATE ed ORONTE
 
 ARIARATE
 Signor, come tu qui? Come tu sciolto
 dal più giusto timor?
 ORONTE
                                         La regia fede
 Artaserse mi diè, perch'io sicuro
 l'asilo abbandonando
1150qui venissi a goder ciò che di grande
 egli promette in questo dì.
 ARIARATE
                                                   Comincio
 a risguardar in me la maggior opra
 del poter degli dei. Test'è qual reo
 il genitor provai meco inclemente;
1155ora in faccia di lui torno innocente.
 Eccolo.