Il mercato di Malmantile, Venezia, Fenzo, 1758

Vignetta Frontespizio
 SCENA XI
 
 RUBICONE e BERTO
 
 Berto
 Affé mi fa da ridere.
 La povera ragazza
 si vede ben ch'è scimunita e pazza.
 Rubicone
955Parla con riverenza,
 suo protettore io sono.
 Se le perdi il rispetto, io ti bastono.
 Berto
 A me? Se mi toccate
 vi rompo il cranio a forza di sassate.
 Rubicone
960Villano impertinente.
 Berto
 Ciarlatano insolente.
 Rubicone
 Son medico, briccon, non ciarlatano.
 Berto
 Ed io son contadino e non villano.
 Rubicone
 Vil feccia.
 Berto
                     Gabamondo.
 Rubicone
965Così parli di me?
 Berto
                                   Così rispondo.