Il filosofo di campagna, Olmütz, Hirnle, 1761 (Il filosofo in campagna)

 SCENA PRIMA
 
 RINALDO solo
 
 RINALDO
 Di Nardo nell'albergo,
 che fu già mio rival, ci porta il fato;
 ma Nardo ho ritrovato
 meco condiscendente e non pavento;
790ed ho cor d'incontrare ogni cimento.
 
    Fremo per l'idol mio,
 fremo con chi l'offende,
 non so se più s'accende
 lo sdegno o la pietà.
 
795   Salvar chi m'innamora
 o vendicar vogl'io,
 altro pensar per ora
 l'alma mia non sa.