Il filosofo di campagna, Olmütz, Hirnle, 1761 (Il filosofo in campagna)

 SCENA III
 
 DON TRITEMIO e LESBINA
 
 LESBINA
 Obligata da ver del complimento. (Da sé)
 DON TRITEMIO
 Ho un tantin di paura. (Da sé)
 LESBINA
500Signor padrone sentite una parola.
 Se la vostra figliola
 è meco generosa
 lo fa perché di voi mi brama sposa.
 DON TRITEMIO
 Lo crederò ma tu che dici?
 LESBINA
                                                   Io dico
505che se il destino amico
 seconderà il disegno,
 il patto accetto e accetterò l'impegno.
 
    Una ragazza
 che non è pazza
510la sua fortuna
 sprezar non sa;
 
    voi lo sapete;
 voi m'intendete,
 questo mio cuore
515si scoprirà.
 
    Anche l'agnella,
 la tortorella
 il suo compagno
 cercando va. (Partono)