Il povero superbo, Venezia, Fenzo, 1755

Assente nell'edizione Zatta Frontespizio
 SCENA X
 
 LISETTA e detti
 
 Lisetta
                 Che comanda.
 Pancrazio
 Porta il cioccolato a questa dama.
 Lisetta
 Or vi servo madama.
 Madama
 Porta de' savoiardi.
 Lisetta
                                      (Oh maledetta
 che cosa è questo porta?)
210Parlate voi con me? (A madama)
 Madama
 Sì cara io dico a te.
 Lisetta
 Te, te, perduto avete
 il vostro cagnolino?
 Madama
                                      Oh perdonate
 se v'ho dato del tu, son così avvezza
215colla mia cameriera.
 Lisetta
                                        E il tu le date?
 Ed essa lo comporta?
 Dorisbe
                                         Orsù Lisetta,
 madama è stanca e il cioccolato aspetta.
 Lisetta
 Vado. (Se vien la mia
 conoscer le farò che donna io sia).
 
220   Madama or ora
 la cioccolata
 vo a preparar.
 
    (Noialtre femmine
 siamo assai perfide
225per la vendetta;
 tempo s'aspetta
 purché sia facile
 i nostri affronti
 di vendicar.
230Così con questa
 penso di far).
 
    Madama or ora
 la cioccolata
 vo a preparar.