Il paese della cuccagna, Venezia, Fenzo, 1750

Vignetta Frontespizio
 SCENA XII
 
 PANDOLINO, POLLASTRINA e COMPAGNONE
 
 Pandolino
360Oh che regno felice! Oh che paese
 gustoso e prelibato!
 Sempre più me ne sono innamorato.
 Compagnone
 Dunque andiamo a giurar.
 Pandolino
                                                   Sì, Pollastrina,
 andiam, se di venir contenta siete.
 Pollastrina
365Io per tutto verrò dove volete.
 Compagnone
 Ma dite, galantuomo,
 quella bella regazza è vostra moglie?
 Pandolino
 Ancor tale non è; ma tale io spero
 che presto diverrà,
370se il buon governator lo accorderà.
 Compagnone
 Sì, sposatela pure,
 poiché nella città della cuccagna
 quelli ch'ha bella donna per consorte
 è sicuro goder felice sorte.
 Pollastrina
375Se voi ce l'accordate,
 noi faremo anche adesso il matrimonio.
 Compagnone
 Fatelo; io servirò per testimonio.
 Pandolino
 Sarete il protettor.
 Compagnone
                                     Sì, per appunto.
 Ed io poi manderò
380pane, vino, cappon, manzo e vitello
 al mio caro sposin grazioso e bello.
 Pandolino
 Dunque veniam al fatto.
 Compagnone
 Facciam, ma con un patto,
 che quel che s'usa qui col protettore
385senza difficoltà dobbiate usare.
 Pollastrina
 Dite pur, ch'io son pronta.
 Pandolino
 Anch'io non mi ritiro.
 Compagnone
                                           Via, sposatevi.
 Alla presenza mia date la mano,
 le usanze vi dirò di mano in mano.
 Pandolino
 
390   Pollastrina, ecco la mano.
 
 Pollastrina
 
 Pandolino, ecco la man.
 
 Pandolino
 
 Ecco fatto il matrimonio.
 
 Compagnone
 
 Ed io son il testimonio
 e compita è la funzion.
 
 Pandolino
 
395   Dunque andiamo.
 
 Pollastrina
 
                                       Pronta sono.
 
 Compagnone
 
 No, fermate; or vien il buono.
 
 Pandolino, Pollastrina a due
 
 Dite su, che s'ha da far?
 
 Compagnone
 
    Non sapete? Il protettore
 deve andar, per farle onore,
400colla sposa a passeggiar.
 
 Pandolino
 
    Vada pur, che vengo anch'io.
 
 Compagnone
 
 No, non venga, padron mio.
 
 Pollastrina
 
 Da noi soli s'ha d'andar.
 
 Pandolino
 
    Dove andate?
 
 Compagnone
 
                               Nol cercate.
 
 Pollastrina
 
405No l'avete a domandar.
 
 Pandolino
 
    Questa cosa non mi piace;
 la mia sposa ha da restar. (Gli leva Pollastrina di mano)
 
 Compagnone
 
    Dunque resta, o bernardone,
 non ti mando più cappone
410né vitello da mangiar. (Vuol partire)
 
 Pollastrina
 
    Siete un pazzo. (A Pandolino)
 
 Pandolino
 
                                   Ehi! Sentite. (A Compagnone)
 
 Compagnone
 
 Che volete?
 
 Pollastrina
 
                         Egli è pentito.
 
 Compagnone
 
 Se sarete buon marito,
 protettore anch'io sarò.
 
 Pandolino
 
415   Compatite la ignoranza.
 
 a tre
 
 Vada via la gelosia
 e godiam quel che si può.
 
 Fine dell’atto primo