Le virtuose ridicole, Venezia, Bettinelli, 1752

Vignetta Frontespizio
 SCENA XII
 
 GAZETTA, poi PEGASINO
 
 Gazzetta
 Oh che pazze curiose
 abbiamo per le mani!
 Questa villeggiatura
480è piacevole assai.
 Un piacere più bel non ebbi mai.
 Pegasino
 E per goder in pace,
 ci convien secondarle.
 Gazzetta
                                           Ma vorrei
 che mi parlaste schietto.
485Avete per nessuna amore in petto?
 Pegasino
 Io vi confesso il vero.
 Un po' per Melibea.
 Gazzetta
 Sappiate, amico mio,
 che per la stessa ho qualche amor anch'io.
 Pegasino
490Dunque come facciamo?
 Gazzetta
 Non vuo' che ci scaldiamo.
 Ognun tenti la sorte;
 e lei scelga chi vuol per suo consorte.
 Pegasino
 Io per me son contento.
 Gazzetta
495Per ottener l'intento
 io la seconderò con tutto il cuore
 nel romanzesco umore.
 Pegasino
 Ed io la parte mia
 farò con essa nella poesia.
 Gazzetta
500Vedrem chi più felice
 riuscir saprà di noi.
 Pegasino
                                       Ma ci dobbiamo
 portar da buoni amici,
 aiutarci un coll'altro.
 Gazzetta
                                        Volentieri
 io con voi lo farò.
 Pegasino
505Ed io da buon amico opererò.
 Gazzetta
 Eccola, secondate
 una graziosa idea
 ch'ora mi vien in testa.
 Pegasino
 Sì, volentieri... E poi?
 Gazzetta
510E poi farò lo stesso anch'io per voi. (Si ritirano)