La mascherata, Venezia, Fenzo, 1751

Vignetta Frontespizio
 SCENA IV
 
 LUCREZIA e BELTRAME che torna
 
 Lucrezia
 Da me fuge Beltrame?
 Di me pur si vergogna?
1310Discorrerla bisogna.
 Ora che il male è fatto
 necessario è venire a qualche patto.
 Ehi consorte, venite
 vi ho da parlar.
 Beltrame
                               Padrona.
1315Vi è qualch'altro vestito?
 Il sarto vuol denari?
 S'ha da far una nuova mascherata?
 La chiave dello scrigno è preparata.
 Lucrezia
 Ella scherza, signore.
 Beltrame
                                         Oh mi perdoni.
 Lucrezia
1320Sicché cosa faremo?
 Beltrame
 Invero non saprei.
 Lucrezia
 Via proponga, signor.
 Beltrame
                                          Via parli lei.
 Lucrezia
 Io voglio la mia dote.
 Beltrame
                                         La sua dote?
 È un pezzo ch'è mangiata.
1325L'avete in quattro giorni divorata.
 Lucrezia
 Dunque che s'ha da fare?
 Beltrame
 Se vorremo mangiare
 almen per qualche giorno,
 gl'abiti venderem che abbiamo intorno.
 Lucrezia
1330Vender?
 Beltrame
                   Altro rimedio non ci trovo.
 Lucrezia
 E poi!...
 Beltrame
                  E poi mostrar il mondo nuovo.