L’olimpiade, Venezia, Rossetti, 1738

Assente nell'edizione Zatta Frontespizio
 SCENA VI
 
 CLISTENE preceduto da LICIDA, ALCANDRO, MEGACLE coronato d’ulivo, coro d’atleti, guardie e popolo
 
 TUTTO IL CORO
 
    Del forte Licida
 nome maggiore
 d'Alfeo sul margine
625mai non suonò.
 
 PARTE DEL CORO
 
    Sudor più nobile
 del suo sudore
 l'arena olimpica
 mai non bagnò.
 
 ALTRA PARTE
 
630   L'arti ha di Palade;
 l'ali ha d'Amore,
 d'Apollo e d'Ercole
 l'ardir mostrò.
 
 TUTTO IL CORO
 
    No, tanto merito,
635tanto valore
 l'ombra de' secoli
 coprir non può.
 
 Clistene
 Giovane valoroso,
 che in mezzo a tanta gloria umil ti stai,
640quell'onorata fronte
 lascia ch'io baci e che ti stringa al seno.
 Felice il re di Creta
 che un tal figlio sortì! (Se avessi anch'io
 serbato il mio Filinto
645chi sa? Sarebbe tal. Rammenti Alcandro
 con qual dolor tel consegnai? Ma pure...)
 Alcandro
 (Tempo or non è di rammentar sventure).
 Clistene
 (È ver). Premio Aristea
 sarà del tuo valor. S'altro donarti
650Clistene può, chiedilo pur, che mai
 quanto dar ti vorrei non chiederai.
 Megacle
 (Coraggio, o mia virtù). Signor, son figlio
 e di tenero padre. Ogni contento
 che con lui non divido
655è insipido per me. Di mie venture
 pria d'ogni altro io vorrei
 giungergli apportator, chieder l'assenso
 per queste nozze e, lui presente, in Creta
 legarmi ad Aristea.
 Clistene
                                      Giusta è la brama.
 Megacle
660Partirò, se 'l concedi,
 senz'altro indugio. In vece mia rimanga
 questi, della mia sposa
 servo, compagno e condottier.
 Clistene
                                                         (Che volto
 è quello mai! Nel rimirarlo il sangue
665mi si riscuote in ogni vena!) E questi
 chi è? Come s'appella?
 Megacle
                                            Egisto ha nome,
 Creta è sua patria. Egli deriva ancora
 dalla stirpe real. Ma più che il sangue
 l'amicizia ne stringe e son fra noi
670sì concordi i voleri,
 comuni a segno e l'allegrezza e 'l duolo
 che Licida ed Egisto è un nome solo.
 Licida
 (Ingegnosa amicizia!)
 Clistene
                                           E ben, la cura
 di condurti la sposa
675Egisto avrà. Ma Licida non debbe
 partir senza vederla.
 Megacle
                                        Ah no. Sarebbe
 pena maggior. Mi sentirei morire
 nell'atto di lasciarla. Ancor da lunge
 tanta pena io ne pruovo...
 Clistene
                                                 Ecco che giunge.
 Megacle
680(O me infelice!)