Metrica: interrogazione
56 tronchi in La cantarina Roma, Puccinelli, 1756  (recitativo) 
e se saprete far vi sposerò.
Ditegli che or non puole. (A Castagna)
                                               Eh, signor no, (A Lorino)
dite al marchese che il riceverò. (A Castagna)
abbiate carità). (Piano a madama)
(Eh, che non voglio usare inciviltà). (A Lorino)
teme che usurpi a lui quel che gli va). (Da sé)
Ehi, zitto, che potrem fare a metà. (A Lorino che mostra adirarsi)
più calda andrem, se si compiace.
                                                               Oibò;
diamanti grossi come noci. Io no;
Sempre per me non anderà così.
(Se gli dico di no, se n’anderà). (Da sé)
(Costui non mi vuol dir la verità!) (Da sé)
ancora è ritirata. Aspetterò,
che un piacere sì bel perder non vuo’.
impunemente non si dee così;
                                           Signorsì.
très humble de madam de tu mon cor.
                                       Monsieur Guascon.
Come piace a madam je parleré.
Troes hamble servitor. (S’inchina)
Monsieur votre servan. (Come sopra)
                                             De tu mon cor. (Come sopra)
le di lei grazie ricusar non so.
Non, attandé; vu doneré un plu gro.
                                           Je doneré
un plu grosse a madam cattre fué.
                         Osord’hui.
(S’han tutti uniti a regalar così). (Da sé)
                                                    Cande vu plé.
esser potrei sicura ma... non so...
Miserabile è ancor. Ci penserò.
                                   Forse sì.
                                                     Perché?
Vuo’ consigliarmi un poccolin da me.
                                       Eh vi sarà
                           Non so.
                                       Ci penserò.
                                      Eccolo qui.
(Parlate in mio favor. Vi donerò
una mancia badial). (Piano a Castagna)
                                        Vi servirò.