Metrica: interrogazione
37 tronchi in Il pazzo glorioso Venezia, Fenzo, 1753  (recitativo) 
                                               E sai perché?
per non m’intenerir. Lasciami andar
che la mia cara Berenice un po’
Che pretendi da me? Sai ben ch’io son
                    Non paventar.
Ma ancor non ci mettesti il se si può;
Cadesti? Il mio valor già trionfò.
Ahi sorte ingrata e ria! Si sdruciollò.
bel e giocond faz con osequi un gran
contr de don Ferand che l’è un furbaz
Vot taser col diavol pastucchion?
ch’Angelica a s’ chiama ed al so spos
a te dagh sto caplin int’el mustas.
                                                Perché li è
l’orizene del mal; li è una sfazad,
una furbaz com tant’e tant’alter
                                                    E chi è colù
che ne possa dir ben? Plini, Platon,
Democrit ed Ovidi e tant’e tant