Metrica: interrogazione
18 sineresi in La bella verità Bologna, Sassi, 1762  (recitativo) 
mi veniano i sudori. I studi miei
                                        (Oh via, ho capito;
neanche il mondo perciò sarà finito.
è il mestiere miglior che diasi al mondo;
Lo disse, è ver, ma si vedea quai pene
avrian forza minor sul mio volere.
e quando agisco non vi sian risate.
se poco gli piacea, fo peggio ancora.
e voglia il cielo non ci sian baruffe. (Parte)
                               Non si potea far meglio.
Gli uomini avean fallato e il bel rinfresco,
ch’io credea per le nostre virtuosine,
ch’abbian prima cantato e poi ballato.
mi guizzano le idee per il cervello
Né si deono accettar nuovi trattati