Metrica: interrogazione
27 dieresi in L'amante cabala Venezia, Valvasense, 1736  (recitativo) 
                                       Io mi ricordo
e ai omeni cusì la corre drio!
È forse qualche dama? (A Lilla)
                                            Oh oh che dama!
ma ecco qui la veneziana, or via
e po anca se ’l so, nol voi saver.
No tiré zoso altro; uh, caro fio,
costante e pentual; voggio anca mi
                                    Eh no gh’è tempo;
Dunque con voi ha qualche confidenza.
che io non la conosco. (Ohimè che imbroglio?)
sì ben, l’è giusto ella, voggio andar...
si ben che no son ricca come ella,
dama co la xe ella (trui, va’ là).
nol me pol trappolar; la varda ella
                          (La sborisce i occhi
(Che mentitor!) (Cattina lo tira dall’altra parte e lo saluta)
                                 Oh oh, signora maschera,
                                   (Oh oh, che bell’inzegno!)